Altri eventi

«  Gennaio 2019  »
LunMarMerGioVenSabDom
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Archivio news

2° SEMINARIO DELLA SCUOLA DI LIBERALISMO "LUDWIG VON MISES" 2012 - COMUNICATO STAMPA

 

COMUNICATO STAMPA

Si svolgerà il 3 febbraio 2012, con inizio alle ore 15.00, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, il 2° seminario della Scuola di Liberalismo “Ludwig von Mises” 2012 - IV Edizione di Catanzaro.
In tale occasione, il prof. Carlo Lottieri tratterà il tema: “Il liberalismo e il problema dello Stato”.
È un seminario molto importante, che intende focalizzare l’attenzione sul potere e, in particolare, su quella forma particolare di potere che è lo Stato moderno, un’entità che si è sviluppata alla fine del Medio Evo, dopo che l’ordine giuridico pluralistico di quell’età viene soppiantato da un’istituzione di tipo nuovo: centralizzata, territoriale, perpetua, sovrana.
Fin dai suoi primi passi (con Jean Bodin e la monarchia francese del sedicesimo secolo), lo Stato si è autorappresentato quale sovrano e interprete di un potere assoluto, e cioè libero da ogni vincolo. Si tratta di un potere che vuole essere irresistibile, che assorbe sempre di più al suo interno al società (cultura, educazione, assistenza ecc.), che toglie una quantità crescente di risorse a famiglie e individui, che limita sempre più la libertà individuale e la creatività dei gruppi. Ma questo ordine politico dominato dal potere dello Stato è del tutto incomprensibile se non si coglie il legame che da sempre esso intrattiene con la teologia, dato che le istituzioni politiche al centro della modernità ha in vario modo contrastato e/o appoggiato, sfruttato e/o marginalizzato.
Il prof. Carlo Lottieri ha studiato a Genova, Ginevra e Parigi, dove ha conseguito un dottorato di ricerca sotto la guida di Raymond Boudon. Attualmente insegna Dottrina dello Stato alla facoltà di Giurisprudenza dell’università di Siena ed è direttore del dipartimento Teoria politica dell’Istituto Bruno Leoni. Studioso del pensiero liberale classico e libertario, ha pubblicato, tra l’altro: ”Credere nello Stato? Teologia politica e dissimulazione da Filippo il Bello a Wikileaks” (2011), “Come il federalismo fiscale può salvare il Mezzogiorno” (con Piercamillo Falasca, 2008), “Le ragioni del diritto. Libertà individuale e ordine giuridico nel pensiero di Bruno Leoni” (2006), “Il pensiero libertario contemporaneo” (2001) e “Denaro e comunità” (2000). Il 28 agosto 2009, a Soverato, ha ricevuto il Premio Internazionale Liber@mente 2009 quale «studioso di vasto sapere e di feconda produzione culturale», per «la sua instancabile attività, che si nutre del permanente richiamo ai princìpi che fanno da base alla civiltà liberale».
La SDL, iniziata il 27 gennaio 2012, aperta a tutti e gratuita, è un corso di formazione politica in 10 lezioni sul sistema di principi del liberalismo classico. La stessa è organizzata dalla Fondazione “Vincenzo Scoppa” e dalla rivista Liber@mente in collaborazione con l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali - Cattedra di filosofia del diritto, la Camera di Commercio di Catanzaro, l’Unipol Banca, la Fondazione Hayek Italia, il Lions Club Medio Jonio, Armonie d’Arte Festival, la Fondazione Stella Onlus.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.fondazionescoppa.it
Catanzaro, 1 febbraio 2012.
A cura della segreteria della SDL

 
premio