docenti_sdl2012

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA


 

            1- La Scuola di Liberalismo “Ludwig von Mises” di Catanzaro è un’iniziativa della Fondazione “Vincenzo Scoppa” e della rivista Liber@mente, che si inserisce nelle finalità statutarie della medesima Fondazione, sul sistema di principi del liberalismo classico.

            2- La Scuola è aperta a tutti, indipendentemente dall’età, dalla nazionalità e dal titolo di studio posseduti. È consentita la partecipazione degli allievi delle precedenti edizioni della medesima Scuola. La SdL si articola in dieci lezioni, la cui frequenza è obbligatoria per coloro che intendono conseguire l’attestato di frequenza e/o concorrere all’assegnazione delle borse di studio, i quali devono altresì presentare domanda di iscrizione. I non iscritti possono assistere liberamente alle lezioni ma non potranno ricevere l’attestato di frequenza né concorrere all’assegnazione delle borse di studio.

            3- I numero delle lezioni, la loro distribuzione e la sede di svolgimento sono stabiliti insindacabilmente dalla Fondazione organizzatrice, la quale si riserva inoltre ogni diritto e prerogativa nella scelta del programma e dei docenti e riguardo ogni altra aspetto dell’organizzazione, amministrazione e gestione della Scuola.

            Il calendario con il programma delle lezioni e ogni eventuale modifica sono comunicati mediante inserimento nel sito www.fondazionescoppa.it e, ove possibile, attraverso comunicazione orale in occasione delle lezioni, qualora la modifica dovesse intervenire successivamente all’avvio del corso.

            4- Per conseguire il rilascio dell’attestato di frequenza, ogni partecipante, che avrà assicurato la sua presenza ad almeno 2/3 delle lezioni, dovrà presentare apposita richiesta scritta entro il termine stabilito per la presentazione delle tesine. La consegna degli attestati, previa verifica del numero di presenze, sarà effettuata esclusivamente in occasione della cerimonia di chiusura della Scuola. Il ritiro dovrà essere perfezionato personalmente dall’interessato o da incaricato munito di delega scritta. In difetto di richiesta scritta o di vana scadenza del predetto termine, la Fondazione organizzatrice non sarà tenuta a provvedere in merito.

            5- Per partecipare all’assegnazione delle borse di studio, ogni iscritto alla Scuola, di età inferiore a 35 anni, che avrà assicurato la sua presenza ad almeno 2/3 delle lezioni, dovrà compilare e presentare il modulo contenente il test d’ingresso, partecipare e completare la prova dell’eventuale verifica intermedia e presentare un elaborato, frutto di studio, riflessione ed impegno personali, a pena di esclusione dal concorso. Non saranno ammessi, e saranno esclusi prima della valutazione, i concorrenti che avranno elaborato i test, la prova intermedia o la tesina finale in gruppo con uno o più concorrenti e quelli che non avranno sviluppato i lavori sulla base di una delle tracce proposte. Saranno altresì esclusi tutti coloro i cui lavori risulteranno frutto di plagio, anche di singole parti, o di plagio di lavori realizzati da altri concorrenti, anche in edizioni o scuole diverse.

            6- Il test sarà fornito in occasione della lezione inaugurale della Scuola. Le tracce per la prova intermedia e quella finale saranno comunicate mediante inserimento nel sito e in occasione della prima ovvero di altra lezione della Scuola. Ogni concorrente non può partecipare con più di un elaborato. Gli elaborati presentati resteranno di proprietà della Fondazione organizzatrice e non saranno restituiti. I vincitori in passate edizioni della Scuola potranno partecipare al concorso.

            7- Il modulo con il test d’ingresso e l’elaborato della eventuale prova intermedia dovranno essere personalmente consegnati alla conclusione delle lezioni durante le quali saranno assegnati. La Fondazione si riserva la facoltà di far eseguire la prova intermedia in una data non coincidente con lo svolgimento di una lezione. Gli elaborati delle tesine finali andranno consegnati in doppia copia entro le ore 12 di lunedi 30 aprile 2012 alla segreteria della Fondazione Vincenzo Scoppa (vico 3° Raffaelli, 10 – 88100 Catanzaro – 0961.741450). Le tesine, redatte su una delle tracce proposte, a scelta del candidato, dovranno essere lunghe dalle 30 alle 50 cartelle da 30 righe (ognuna delle quali da 60/65 battute) e contenere l’indice, un curriculum del concorrente, la bibliografia e la tesi vera e propria preceduta da un’introduzione e seguita dalle conclusioni. Unitamente alla tesina, il candidato dovrà consegnare o inviare copia della tesina in formato pdf tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . La mancata consegna della tesina nel termine stabilito o la consegna incompleta, mancante di una o più parti ovvero di una o più copie, compresa quella in pdf, comporteranno l’esclusione del candidato dal concorso. Saranno altresì esclusi i concorrenti i cui elaborati superano le dimensioni stabilite.

            8- Gli elaborati presentati saranno giudicati da una commissione formata dai docenti della Scuola. Il giudizio da loro espresso è insindacabile come è insindacabile la scelta dei vincitori. La Commissione terrà anche conto, in sede di valutazione finale, del numero e della qualità della partecipazione dei concorrenti alle lezioni.

            9- Verranno premiati i primi quattro classificati con le borse di studio indicate nel manifesto pubblicitario della Scuola e nel sito della Fondazione organizzatrice. È comunque in facoltà della Commissione giudicante escludere, per i motivi sopra indicati o in altri casi gravi, uno o più concorrenti, raggruppare le borse di studio e/o procedere all’assegnazione di un numero inferiore di premi ovvero, in caso di giudizio d’insufficienza degli elaborati, non assegnare alcun premio.

            10- La proclamazione dei vincitori sarà resa nota il 25 maggio 2012, in occasione della cerimonia di chiusura della Scuola. Nella stessa circostanza saranno consegnati i premi ai vincitori, i quali dovranno provvedere personalmente al ritiro. Unitamente alle borse di studio, saranno consegnati ai vincitori e ai partecipanti al concorso che, a giudizio insindacabile della commissione giudicante, avranno raggiunto la sufficienza, un attestato di frequenza della Scuola con merito.